Salice Salentino

Salice Salentino Rosso Denominazione di Origine Controllata

Terreno: di medio impasto tendente allo sciolto con buona presenza di scheletro

Vitigni: Negroamaro (80%). A bacca rossa, di ottima vigoria. Deve il suo nome alla ripetizione della parola “nero” in latino “niger” e in greco antico “mavros” da cui il dialettale “maru”. Sistema d’allevamento ad alberello e a cordone speronato. Malvasia Nera (20%). Deve il suo nome alla città greca del Peloponneso Monenbasia, Monemvasia o Monovasia. Conferisce al vino un fondo dolce che mitiga il finale amaro del vitigno principale.

Vendemmia: seconda decade di settembre, raccolta manuale in cassette con selezione in vigneto.

Resa: 80 quintali/ettaro Negroamaro, 100 quintali/ ettaro Malvasia Nera

Vinificazione: in contenitori di acciaio a temperatura controllata (21-23°C) da uve diraspate e pigiate. Macerazione delle bucce sul mosto per 15 giorni con frequenti rimontaggi. Fermentazione alcolica indotta con lieviti selezionati, fermentazione malolattica indotta con batteri selezionati.

Affinamento: in acciaio e 10% di legno nuovo.

Note caratteristiche: colore rubino intenso con tenui riflessi aranciati conferiti dall’affinamento in piccole botti di rovere. Eleganti note di more si fondono a sentori di tabacco e spezie. Il sapore pieno ed intenso si coniuga ad una persistente morbidezza.

Abbinamenti: selvaggina, arrosti di carne.

Temperatura di servizio: 16-18°C

Alcol 13,5% VOL